Patto di Corresponsabilità Educativa e Formativa

LA SCUOLA SI IMPEGNA A:

- fornire una formazione culturale qualificata, aperta alla pluralità delle idee, nel rispetto dell’identità di ciascuno studente;

- offrire un ambiente favorevole alla crescita integrale della persona, garantendo un servizio didattico di qualità in un ambiente educativo sereno, favorendo il processo di formazione di ciascuno studente;

- offrire iniziative concrete per il recupero di situazioni di ritardo e di svantaggio, al fine di favorire il successo formativo e combattere la dispersione scolastica oltre a promuovere il merito e incentivare le situazioni di eccellenza;

- favorire l’integrazione degli studenti con documentate problematicità, promuovere iniziative di accoglienza e di integrazione di tutti gli studenti e degli studenti di lingua non italiana, tutelandone la lingua e la cultura, stimolare riflessioni e percorsi volti al benessere e alla tutela della salute psicofisica degli studenti;

- garantire la massima trasparenza nelle valutazioni e nelle comunicazioni mantenendo un costante rapporto interpersonale e, dove previsto anche con le famiglie, nel rispetto della privacy.

- fornire allo studente la possibilità, in ingresso, di accedere ad una chiara lettura e conseguentemente ad una pianificazione dei propri piani e percorsi di studio, attraverso l’indicazione delle modalità di apprendimento modulare nonché dei percorsi di integrazione dei crediti, le eventuali modalità dei recuperi, dei passaggi di livello, dell’ottimizzazione dei percorsi individuali.

 

LA/LO STUDENTESSA/STUDENTE SI IMPEGNA A:

- prendere coscienza dei propri diritti-doveri rispettando la scuola intesa come insieme di persone, ambienti e attrezzature;

- acquisire piena coscienza del fatto che la didattica breve, che veicola la possibilità di concludere in tre anni solari un percorso scolastico liceale previsto per cinque anni, necessita di uno studio assiduo, di continuo e serio impegnato e dell’assoluta frequenza di tutte le ore di lezione previste (salvo fatte eventuali assenze documentatamene giustificabili per ragioni di lavoro); in mancanza di questa irrinunciabile coscienza è impensabile aver garanzia di efficacia didattica e della relativa progressione scolastica

- agire gli spazi e le attrezzature della scuola nel pieno rispetto delle modalità e delle regole previste evitando danneggiamenti o lordature e segnalando (a chi di dovere) il riscontro di eventuali anomalie, problematicità funzionali, rotture, ecc.

- attenersi scrupolosamente al rispetto del regolamento di Istituto al fine di favorire un clima di studio e lavoro rispettoso ed adeguato; in particolare non fumare nei locali della scuola e in quelli antistanti ad essa, evitare di mangiare e di bere in classe o nei locali della scuola, non urlare e mantenere sempre un tono di voce adeguato per non disturbare il lavoro e la concentrazione altrui

- rispettare gli orari di lezione, gli orari di entrata e di uscita dalle ore di lezione e dall’Istituto

- giustificare sempre e con puntualità le proprie assenze, i propri eventuali ritardi e le eventuali uscite anticipate (a tal proposito si ricorda che, a norma di legge, la cosiddetta “giustificazione” corrisponde solamente e a tutti gli effetti ad una richiesta di giustificazione e che quanto derivi da detta richiesta riguarda esclusivamente la scuola che ha facoltà di accogliere o rigettare questo tipo di istanze)

- rispettare gli orari di lezione, i tempi ed i modi programmati e concordati con i docenti per il raggiungimento del proprio curricolo, impegnandosi in modo responsabile nell’esecuzione dei compiti richiesti, nello studio e nella assoluta puntualità delle consegne previste

- accettare, rispettare e aiutare gli altri cercando in tutti i modi di favorire un dialogo aperto e proficuo in termini sia culturali sia intersoggettivi

LA FAMIGLIA (dello studente minore) SI IMPEGNA A:

- valorizzare l’istituzione scolastica, instaurando un positivo clima di dialogo, nel rispetto delle scelte educative e didattiche condivise, oltre ad un atteggiamento di reciproca collaborazione con i docenti ed il personale della scuola

- promuovere e favorire l’assidua frequenza dei propri figli alle lezioni,

- partecipare attivamente e costruttivamente alle riunioni degli organismi collegiali e controllare le comunicazioni provenienti dalla scuola e monitorando la frequenza alle lezioni ed il profitto scolastico dei propri figli

- impegnarsi a discutere, presentare e condividere con i propri figli il patto educativo e formativo sottoscritto con l’Istituzione scolastica, rendendoli, ed essendo a vostra volta, consapevoli circa l’importanza della collaborazione e dell’imprescindibile interazione, attiva e positiva, di tutte le componenti del mondo e dell’ambiente scolastico.