CYBERBULLISMO

DAL MIUR  VIDEO SUL CYBERBULLISMO ALLA ATTENZIONE DELLE SCUOLE E ISTITUTI DI OGNI ORDINE E GRADO GUARDA IL VIDEO AL SEGUENTE LINK : https://www.youtube.com/watch?v=UXjBhE1pQfo

Leggi »



GLI INDIRIZZI

GLI  INDIRIZZI

Gli indirizzi che il Liceo Klee-Barabino ha attivato nel triennio

Leggi »


IL LICEO

IL LICEO

Informazioni , organigramma e altro del nostro Liceo

Leggi »

PTOF

PTOF

Il Piano Triennale della Offerta Formativa

Leggi »

Regolamenti

Regolamenti

Le norme e i regolamenti del Liceo

Leggi »


Orientamento

Orientamento

Open day - Liceo Artistico Klee Barabino Il Liceo Artistico Klee-Barabino invita gli studenti delle scuole medie e le loro famiglie a partecipare alle nostre giornate Open Day nei tre plessi scolastici per le iscrizioni all'anno scolastico 2020-2021 . Di seguito le nostre date programmate: Sede Barabino di viale Sauli Mercoledì 27 novembre 2019 ore 15.00 - 17.00 Lunedì 13 gennaio 2020 ore 15.00 - 17.00 Sede Battistine di Salita Batistine Lunedì 25 novembre 2019 ore 15.00 - 17.00 Giovedì 16 gennaio 2020 ore 15.00 - 17.00 Sede Quarto di via Giovanni Maggio Martedì 26 novembre 2019 ore 15.00 - 17.00 Martedì 14 gennaio 2020 ore 15.00 - 17.00   Stage – SU PRENOTAZIONE da Lunedì 9 a Venerdì 13 dicembre 2019 ore 9.00-12.30   Vuoi affermare la tua espressività e creatività nel campo della rappresentazione artistica. Sei affascinato dai linguaggi audiovisivi e multimediali negli aspetti espressivi e comunicativi, e vuoi avere consapevolezza dei fondamenti storici. Il liceo artistico è finalizzato allo studio delle arti (pittura, scultura, design, audiovisivi e multimedia, ecc.) e alla pratica artistica. Lo studente può così conoscere il patrimonio artistico (non solo italiano) e dare espressione alla propria creatività e capacità progettuale nell’ambito delle arti.   COMPETENZE: Il percorso del liceo artistico si articola, a partire dal secondo biennio, nei seguenti indirizzi: • arti figurative; • architettura e ambiente; • design; • audiovisivo e multimediale; • grafica; • scenografia. Gli indirizzi si caratterizzano per la presenza di laboratori nei quali lo studente sviluppa la propria capacità progettuale.   CONSIGLIATO A: - Chi ha la passione per i molteplici linguaggi artistici; - Chi è' interessato a esprimere la propria creatività attraverso il proprio estro una propria originale progettualità; - Chi possiede un forte interesse per lo studio delle discipline artistiche e una buona predisposizione all'applicazione pratica delle stesse.   ARTICOLAZIONI: Nel caso dell’Indirizzo Arti figurative vengono approfondite le discipline pittoriche, plastiche e scultoree. Nel caso dell’Indirizzo Grafica vengono approfondite le discipline grafiche con riferimento anche al settore pubblicitario e dell'editoria. Nel caso dell’Indirizzo Scenografia vengono approfondite le discipline legate all'allestimento di spazi scenici nel settore delle spettacolo o per l'esposizione di mostre o manifestazioni culturali. Nel caso dell’Indirizzo Design, viene approfondita la tematica della progettazione di oggetti. Nel caso dell’Indirizzo Architettura e Ambiente, viene approfondita la tematica della progettazione architettonica e ambientale. Nel caso dell’Indirizzo Audiovisivo e Multimediale vengono approfondite le discipline legate all'arte e alla comunicazione audiovisiva e multimediale.

Leggi »

Patto Formativo

Patto Formativo

Patto di Corresponsabilità Educativa e Formativa LA SCUOLA SI IMPEGNA A: - fornire una formazione culturale qualificata, aperta alla pluralità delle idee, nel rispetto dell’identità di ciascuno studente; - offrire un ambiente favorevole alla crescita integrale della persona, garantendo un servizio didattico di qualità in un ambiente educativo sereno, favorendo il processo di formazione di ciascuno studente; - offrire iniziative concrete per il recupero di situazioni di ritardo e di svantaggio, al fine di favorire il successo formativo e combattere la dispersione scolastica oltre a promuovere il merito e incentivare le situazioni di eccellenza; - favorire l’integrazione degli studenti con documentate problematicità, promuovere iniziative di accoglienza e di integrazione di tutti gli studenti e degli studenti di lingua non italiana, tutelandone la lingua e la cultura, stimolare riflessioni e percorsi volti al benessere e alla tutela della salute psicofisica degli studenti; - garantire la massima trasparenza nelle valutazioni e nelle comunicazioni mantenendo un costante rapporto interpersonale e, dove previsto anche con le famiglie, nel rispetto della privacy. - fornire allo studente la possibilità, in ingresso, di accedere ad una chiara lettura e conseguentemente ad una pianificazione dei propri piani e percorsi di studio, attraverso l’indicazione delle modalità di apprendimento modulare nonché dei percorsi di integrazione dei crediti, le eventuali modalità dei recuperi, dei passaggi di livello, dell’ottimizzazione dei percorsi individuali.   LA/LO STUDENTESSA/STUDENTE SI IMPEGNA A: - prendere coscienza dei propri diritti-doveri rispettando la scuola intesa come insieme di persone, ambienti e attrezzature; - acquisire piena coscienza del fatto che la didattica breve, che veicola la possibilità di concludere in tre anni solari un percorso scolastico liceale previsto per cinque anni, necessita di uno studio assiduo, di continuo e serio impegnato e dell’assoluta frequenza di tutte le ore di lezione previste (salvo fatte eventuali assenze documentatamene giustificabili per ragioni di lavoro); in mancanza di questa irrinunciabile coscienza è impensabile aver garanzia di efficacia didattica e della relativa progressione scolastica - agire gli spazi e le attrezzature della scuola nel pieno rispetto delle modalità e delle regole previste evitando danneggiamenti o lordature e segnalando (a chi di dovere) il riscontro di eventuali anomalie, problematicità funzionali, rotture, ecc. - attenersi scrupolosamente al rispetto del regolamento di Istituto al fine di favorire un clima di studio e lavoro rispettoso ed adeguato; in particolare non fumare nei locali della scuola e in quelli antistanti ad essa, evitare di mangiare e di bere in classe o nei locali della scuola, non urlare e mantenere sempre un tono di voce adeguato per non disturbare il lavoro e la concentrazione altrui - rispettare gli orari di lezione, gli orari di entrata e di uscita dalle ore di lezione e dall’Istituto - giustificare sempre e con puntualità le proprie assenze, i propri eventuali ritardi e le eventuali uscite anticipate (a tal proposito si ricorda che, a norma di legge, la cosiddetta “giustificazione” corrisponde solamente e a tutti gli effetti ad una richiesta di giustificazione e che quanto derivi da detta richiesta riguarda esclusivamente la scuola che ha facoltà di accogliere o rigettare questo tipo di istanze) - rispettare gli orari di lezione, i tempi ed i modi programmati e concordati con i docenti per il raggiungimento del proprio curricolo, impegnandosi in modo responsabile nell’esecuzione dei compiti richiesti, nello studio e nella assoluta puntualità delle consegne previste - accettare, rispettare e aiutare gli altri cercando in tutti i modi di favorire un dialogo aperto e proficuo in termini sia culturali sia intersoggettivi LA FAMIGLIA (dello studente minore) SI IMPEGNA A: - valorizzare l’istituzione scolastica, instaurando un positivo clima di dialogo, nel rispetto delle scelte educative e didattiche condivise, oltre ad un atteggiamento di reciproca collaborazione con i docenti ed il personale della scuola - promuovere e favorire l’assidua frequenza dei propri figli alle lezioni, - partecipare attivamente e costruttivamente alle riunioni degli organismi collegiali e controllare le comunicazioni provenienti dalla scuola e monitorando la frequenza alle lezioni ed il profitto scolastico dei propri figli - impegnarsi a discutere, presentare e condividere con i propri figli il patto educativo e formativo sottoscritto con l’Istituzione scolastica, rendendoli, ed essendo a vostra volta, consapevoli circa l’importanza della collaborazione e dell’imprescindibile interazione, attiva e positiva, di tutte le componenti del mondo e dell’ambiente scolastico.

Leggi »


Alternanza

Alternanza

         

Leggi »

Privacy Scuola

Privacy Scuola

Privacy tra i banchi di scuola Privacy tra i banchi di scuola: trattamento dei dati personali; voti, scrutini, esami di Stato; questionari per attivita di ricerca; inserimento professionale; telecamere; retta e servizio mensa; recite e gite scolastiche; cellulari e tablet; temi in classe Il Garante ha ritenuto utile fornire chiarimenti sulla corretta applicazione della normativa in materia di protezione dei dati personali all'interno delle scuole, anche allo scopo di sviluppare nella comunita scolastica (che include alunni, famiglie e personale della scuola) una sempre maggiore consapevolezza dei propri diritti e doveri. A tal fine, è stata pubblicata sul sito del MIUR (http://iostudio.pubblica.istruzione.it/web/guest/diritti_e_doveri) la guida del Garante per la protezione dei dati personali dedicata alla scuola, che risponde a una serie di domande comuni. Si riportano di seguito i principali argomenti, tratti dal Comunicato Stampa del Garante del 6 settembre 2011: Temi in classe Non lede la privacy l'insegnante che assegna ai propri alunni lo svolgimento di temi in classe riguardanti il loro mondo personale. Sta invece nella sensibilità dell'insegnante, nel momento in cui gli elaborati vengono letti in classe, trovare l'equilibrio tra esigenze didattiche e tutela della riservatezza, specialmente se si tratta di argomenti delicati. Cellulari e tablet L'uso di cellulari e smartphone è in genere consentito per fini strettamente personali, ad esempio per registrare le lezioni, e sempre nel rispetto delle persone. Spetta comunque agli istituti scolastici decidere nella loro autonomia come regolamentare o se vietare del tutto l'uso dei cellulari. Non si possono diffondere immagini, video o foto sul web se non con il consenso delle persone riprese. E' bene ricordare che la diffusione di filmati e foto che ledono la riservatezza e la dignità delle persone puo far incorrere lo studente in sanzioni disciplinari e pecuniarie o perfino in veri e propri reati. Stesse cautele vanno previste per l'uso dei tablet, se usati a fini di registrazione e non soltanto per fini didattici o per consultare in classe libri elettronici e testi on line. Recite e gite scolastiche Non violano la privacy le riprese video e le fotografie raccolte dai genitori durante le recite, le gite e i saggi scolastici. Le immagini in questi casi sono raccolte a fini personali e destinati ad un ambito familiare o amicale; nel caso in cui si intenda pubblicarle o diffonderle in rete, anche sui social network, è necessario ottenere il consenso delle persone presenti nei video o nelle foto. Retta e servizio mensa E' illecito pubblicare sul sito della scuola il nome e cognome degli studenti i cui genitori sono in ritardo nel pagamento della retta o del servizio mensa. Lo stesso vale per gli studenti che usufruiscono gratuitamente del servizio mensa in quanto appartenenti a famiglie con reddito minimo o a fasce deboli. Gli avvisi onLine devono avere carattere generale, mentre le comunicazioni indirizzate alle singole persone, devono essere a carattere individuale. A salvaguardia della trasparenza sulla gestione delle risorse scolastiche, restano ferme le regole sull'accesso ai documenti amministrativi da parte delle persone interessate. Telecamere Si possono in generale installare telecamere all'interno degli istituti scolastici, ma devono funzionare solo negli orari di chiusura degli istituti e la loro presenza deve essere segnalata con cartelli. Se le riprese riguardano l'esterno della scuola, l'angolo visuale delle telecamere deve essere opportunamente delimitato. Le immagini registrare devono essere cancellate in generale dopo 24 ore. Inserimento professionale Al fine di agevolare l'orientamento, la formazione e l'inserimento professionale, le scuole, su richiesta degli studenti, possono comunicare e diffondere alle aziende private e alle pubbliche amministrazioni i dati personali dei ragazzi. Questionari per attività di ricerca L'attività di ricerca con la raccolta di informazioni personali tramite questionari da sottoporre agli studenti e consentita solo se ragazzi e genitori sono stati prima informati sugli scopi delle ricerca, le modalità del trattamento e le misure di sicurezza adottate. Gli studenti e i genitori devono essere lasciati liberi di non aderire all'iniziativa. Iscrizione e registri onLine, pagella elettronica In attesa di poter esprimere il previsto parere sui provvedimenti attuativi del Ministero dell'istruzione riguardo all'iscrizione onLine degli studenti, all'adozione dei registri onLine e alla consultazione della pagella via web, il Garante auspica l'adozione di adeguate misure di sicurezza a protezione dei dati. Voti, scrutini, esami di Stato I voti dei compiti in classe e delle interrogazioni, gli esiti degli scrutini o degli esami di Stato sono pubblici. Le informazioni sul rendimento scolastico sono soggette ad un regime di trasparenza e il regime della loro conoscibilità è stabilito dal Ministero dell'istruzione. E' necessario pero, nel pubblicare voti degli scrutini e degli esami nei tabelloni, che l'istituto eviti di fornire, anche indirettamente, informazioni sulle condizioni di salute degli studenti: il riferimento alle "prove differenziate" sostenute dagli studenti portatori di handicap, ad esempio, non va inserito nei tabelloni, ma deve essere indicato solamente nell'attestazione da rilasciare allo studente. Trattamento dei dati personali Le scuole devono rendere noti alle famiglie e ai ragazzi, attraverso un'adeguata informativa, i dati che raccolgono e le modalità di utilizzo degli stessi. Spesso le scuole utilizzano nella loro attività quotidiana dati delicati - come quelli riguardanti le origini etniche, le convinzioni religiose, lo stato di salute - anche per fornire semplici servizi, come ad esempio la mensa. E' bene ricordare che, nel trattare queste categorie di informazioni, gli istituti scolastici devono porre estrema cautela, in conformità al regolamento sui dati sensibili, adottato dal Ministero dell'istruzione. Famiglie e studenti hanno diritto di conoscere quali informazioni sono trattate dall'istituto scolastico, farle rettificare se inesatte, incomplete o non aggiornate. Link utili: http://www.garanteprivacy.it/garante/navig/jsp/index.jsp

Leggi »

Libri di testo

Libri di testo

Anno Scolastico 2019/2020 (ATTENZIONE: per i libri delle classi terze aspettare la conferma dell'indirizzo prima dell'acquisto)    Attenzione: Per le classi seconde, il volume di Matematica "Facciamo il punto" ED. Petrini  NON è da acquistare

Leggi »

Ricevimento Insegnanti

Ricevimento Insegnanti

Si comunica quanto segue: Oltre che sul  sito, anche in in "Bacheca" del Registro elettronico è stato pubblicato l'orario di ricevimento dei singoli docenti.  Periodo di ricevimento genitori: dal 11/11/19 al 17/01/2020 e dal 17/02/2020 al 29/05/2020 Ricevimento generale genitori mercoledì 11/12/2019 dalle ore 16.00 alle ore 19.00 Non si effettua ricevimento settimanale dal 9 al 13 dicembre   Ricevimento generale genitori mercoledì 22/04/2020 dalle ore 16.00 alle ore 19.00 Non si effettua ricevimento settimanale dal 20 al 24 aprile   Per le prenotazioni settimanali eseguire la richiesta tramite registro elettronico. Esempio  

Leggi »


Progetti

Progetti

Progetto Scolastico: "1919-2019: i ragazzi di Fiume e la Carta del Carnaro" Premiazione dell'opera "Il Natale di sangue" della nostra studentessa Alice Di Natale,  della classe quinta H, nel corso dell'evento  dedicato  ai progetti didattici su D'annunzio e Fiume al Vittoriale degli Italiani il 14 maggio 2019. La quinta H è stata coinvolta, come altre classi di altri istituti liguri, nel progetto pilota "1919-2019: i ragazzi di Fiume e la Carta del Carnaro" promosso dall'USR Liguria, dall'Archivio di Stato di Genova  e dal Vittoriale degli Italiani. I nostri studenti hanno realizzato  opere pittoriche che reinterpretano i momenti salienti  dell'impresa fiumana. L'attività di ricerca ha avuto come esito: - un evento nell'ambito delle iniziative de  "la Storia in Piazza",  con  due giornate di  confronto tra le classi coinvolte e una mostra dei pannelli raffiguranti i progetti e le opere degli studenti in sala del Munizioniere. - la partecipazione  all'evento  di Gardone Riviera - una mostra dei pannelli dei progetti e delle opere degli studenti presso il CAMEC (museo di arte moderna) di La Spezia.             Progetto Scolastico "Sulla soglia"    __________________________________________________            _____________________________ ARTE AZIONE PERFORMANCE POESIA Il progetto ARTE AZIONE PERFORMANCE POESIA ha realizzato una sinergia tra due  realtà di particolare rilievo per arte e cultura nella città di Genova: il Liceo Artistico Statale Klee-Barabino e il Festival Internazionale di Poesia Parole Spalancate.  Ha coinvolto allievi sia del biennio che del triennio in un'esperienza laboratoriale formativa dal punto di vista artistico e culturale e mirata alla sperimentazione pratica di tecniche professionali in un'ottica interdisciplinare. Lo scopo era far conoscere e sperimentare in modo concreto e diretto la creatività che dà forma all'opera d'arte come energia e azione nello spazio e nel tempo, volta alla comunicazione.  Il poeta Claudio Pozzani, direttore del Festival, ha tenuto una serie di laboratori teorico pratici sulla creazione del testo poetico con le classi 2 O e 2 H. I testi poetici creati dagli studenti sono stati processati in due composizioni musicali intese per integrarsi con il lavoro svolto dalle classi 5 I e 4 I  per la creazione di un'installazione scenografica, rimasta a connotare lo spazio del Cortile Maggiore di Palazzo Ducale nel corso delle giornate del Festival, assieme alla presentazione di una video-performance. I lavori hanno avuto come tema portante il concetto di Elevazione, sul quale si incentrava l'edizione del Festival di quest'anno. ARTE AZIONE PERFORMANCE POESIA ha ottenuto il riscontro dei media ( sia da parte della stampa che della Rai ) e del pubblico, conferendo al Liceo Artistico Klee-Barabino e al suo impegno didattico, anche grazie alla sinergia e alla convenzione  con il Festival Internazionale di Poesia di Genova, visibilità e prestigio a livello internazionale. Le attività delle classi del biennio sono state realizzate come progetto PTOF mentre quelle del triennio sono rientrate nei programmi di Alternanza Scuola-Lavoro. Il progetto si è avvalso della collaborazione dei Proff. Attilio Caffarena, per il coordinamento oltre che per la collaborazione alle attività laboratoriali sul testo poetico, Antonino Cerda per la realizzazione dell'installazione, Angelo Pretolani per il lavoro sulla video-performance, Vilma Ferrari per i contributi degli allievi diversamente abili. La documentazione video-fotografica è stata a cura del Prof. Jacopo Morando. Claudio Pozzani al laboratorio sul testo poetico       La preparazione dell'installazione       L'installazione in prova negli spazi della Scuola       Elevazione nel Cortile Maggiore di Palazzo Ducale       L'altro lato di Elevazione     Intervista Rai con gli studenti     L'installazione durante le serate del Festival

Leggi »


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.